Aprile? Sarà un mese buono per le Borse?

Non ci sono titoli a sufficienza.

Volendo far parlare le statistiche

– dal 1996, aprile è il mese con la maggiore performance dell’anno per l’S&P500. Gli sta a ruota novembre, ma aprile resta il migliore.

– Dal 1950, aprile è il mese con la maggiore performance dell’anno per il Dow Jones.

– Dal 1971, aprile è il secondo mese migliore per maggiore performance per il Nasdaq.

Si direbbe che, effettivamente, dal punto di vista delle probabilità, aprile sembra volersi candidare ad essere un mese positivo. Nell’anno maledetto 2020, aprile è stato il mese della riscossa, partita il 23 marzo, dopo la grande rapida crisi del Covid. L’S&P500 ha guadagnato più del 12% in quel mese.

In aprile 2021, l’S&P500 è partito alla grande e sembra ora avere fatto una pausa di cortesia per attendere che l’Europa si rimetta in linea. Ci sono molto elementi positivi, sulla carta, per essere ottimisti. Vediamo i dati degli Stati Uniti:

– Venerdì scorso il non-farm payroll ci ha reso noto che nel mese precedente erano stati creati 916.000 nuovi posti di lavoro. Un dato stellare.

– Il tasso di disoccupazione è sceso al 6%. Se pensiamo che nell’aprile dello scorso anno sfiorava il 15%, il dato è semplicemente entusiasmante.

– La progressione delle vaccinazioni negli Stati Uniti ha del miracoloso: tre milioni di dosi somministrate ogni giorno nei primi quattro giorni di aprile.

– La fiducia di imprese e consumatori sta aumentando e il desiderio di spesa e consumo sta ritornando.

– L’amministrazione Biden ha allo studio un altro piano di stimoli riguardanti le infrastrutture: da uno a due trilioni di dollari che possono far ripartire molte imprese.

– La FED continua a dire che non c’è limite all’ubriacatura di liquidità in corso.

Da come si comportano i mercati, sembra un boom economico in corso: Eurostoxx alla soglia dei 4000, Dax sui nuovi massimi storici, S&P500 lanciato verso i 4100, Dow Jones verso le stelle.

La realtà: nella storia non abbiamo esempi confrontabili con la situazione in corso. Non ci sono titoli sufficienti, per riuscire ad impiegare tutta la liquidità esistente.

DEEP INVESTMENTS

Seguici gratuitamente nel nostro canale per altre analisi , news e suggerimenti di trading cliccando qui 👈🏻